Quali stoviglie comprare per il neonato

Quali stoviglie comprare per i neonato
Stoviglie adatte al neonato

Il passaggio dall’allattamento allo svezzamento è estremamente delicato, sia dal punto di vista fisiologico, sia dal punto di vista emotivo. Il bambino inizia una fase di sperimentazione di sapori e odori, che verranno introdotti gradualmente nel suo piano alimentare; sempre con lo svezzamento, inizia una fase di indipendenza, in cui il bambino costruisce il suo spazio, partendo da un bisogno primario che è quello nutrizionale. Con l’inizio dello svezzamento, diventerà necessario acquistare un set di stoviglie per il neonato; in commercio ve ne sono diverse tipologie, con design diversi realizzate con materiali specifici.

I materiali più utilizzati per la realizzazione di set di stoviglie per neonati, sono la plastica ed il silicone: questi sono perfettamente coordinati, durevoli, solidi, leggeri e comodi; il set pappa di stoviglie, è realizzato pensando a diversi fattori, tra cui la praticità, la manegevolezza, la sicurezza, caratteristiche fondamentali per un neonato che si approccia a nuovi oggetti di cui dovrà comprendere la finalità e l’utilizzo.  Le stoviglie per neonati possono essere realizzate anche in porcellana, in bamboo, in legno o in acciaio inox.

Le stoviglie da acquistare per un neonato comprendono: il set pappa, formato da piatti di diverse dimensioni, cucchiai e forchette, bicchiere e tazze, ciotola per la pappa, cucchiai specifici per lo svezzamento, biberon per il latte, borraccia per acqua, scaldavivande, piatto a scomparti, tovagliette multiuso, bavette, bollitori, ciotole con coperchio e cucchiaio per i viaggi, piatto termico. A questi pezzi, se ne possono aggiungere degli altri a seconda delle esigenze specifiche e di quello che si ha a disposizione che potrebbe comunque essere utilizzato per lo svezzamento del proprio bambino.

I materiali con cui sono realizzate le stoviglie, hanno diverse funzionalità: la plastica è infrangibile, pratica, maneggevole, comoda, resistenti al calore; dal punto di vista estetico, sono molto colorati e vivaci, per cui, sono molto graditi dai bambini che sono naturalmente attratti dai colori.

Rispetto a quelle in plastica, le stoviglie in legno, sono estremamente resistenti e durevoli; in questo materiale vengono realizzate maggiormente ciotole e pentole piccole, o anche posate. Questo tipo di set, è adatto per uno svezzamento già avviato.

Le stoviglie in ceramica, sono di solito acquistate per una fase successiva a quella dello svezzamento; la porcellana solida, e lavabile facilmente, oltre che essere molto bella dal punto di vista estetico, ma resta comunque molto fragile per essere utilizzata durante la fase di svezzamento.

Anche il vetro rientra tra i materiali con cui si realizzano le stoviglie, perché questo viene trattato in modo tale da renderlo maggiormente resistente ai graffi e all’usura.