Iniziare lo svezzamento a tre mesi aiuta il bimbo a dormire

Quando iniziare lo svezzamento
Svezzamento a tre mesi

Lo svezzamento inizia a sei mesi: i pediatri, consigliano generalmente di nutrire il neonato con il latte materno, per il maggior tempo possibile, poiché, il contato con la madre, la ricostruzione della diade, il conforto e il senso di appagamento che dona il ricongiungimento al seno materno, e il nutrimento stesso dato dal latte materno, rappresentano l’unico naturale nutrimento per una crescita sana ed equilibrata. Recenti studi però, hanno affermato la tesi contraria: lo svezzamento andrebbe iniziato a tre mesi, alternando il latte materno alle primissime sostanze “solide”.

Secondo questo studio, i neonati che iniziano lo svezzamento a tre mesi, dormirebbero meglio. Dunque, dal punto di vista del riposo, i bambini che vengono allattati al seno o che vengono nutriti col latte artificiale, e che allo stesso tempo vengono svezzati a tre mesi, tendono a riposare meglio durante la notte. Il riposo notturno del neonato, si lega anche al riposo della madre: un bambino che riposa per diverse ore, senza svegliarsi, è più sereno, e di conseguenza, anche il riposo della madre sarà continuato.

Lo svezzamento a tre mesi dunque, migliorerebbe la qualità della vita della madre e del figlio. Il test è stato effettuato a Londra su un campione di più di mille neonati d tre mesi. La metà di questi bambini, beveva il latte materno o quello artificiale se la madre aveva (volontariamente o involontariamente) interrotto l’allattamento, mentre l’altra metà, beveva latte materno, ed inoltre mangiava cibi solidi. Ai genitori di entrambi i gruppi, veniva somministrato un test ogni mese.

Secondo i risultati dell’indagine, I bambini che venivano allattati e che venivano nutriti anche con cibi solidi, erano maggiormente riposati e di conseguenza anche i genitori. Molto probabilmente, l’essere più sazi, in generale, favorisce il riposo, evitando che i neonati si sveglino più volte durante la notte con il senso di fame. I bambini che iniziano lo svezzamento a tre mesi dunque, hanno una qualità della vita migliore e allo stesso modo, anche per i loro genitori è cosi.

Molte mamme inglesi, ma anche molte mamme europee, hanno anticipato dunque lo svezzamento, migliorando gradualmente la loro qualità di vita, la qualità del sonno e la crescita dei loro figli. Per anticipare lo svezzamento, però è sempre consigliabile consultare il proprio pediatra di fiducia, anche per stabilire cosa introdurre nel piano alimentare del proprio bambino. Solitamente gli omogeneizzati di frutta e poi di carne bianca e verdure, sono tra i primi alimenti per iniziare lo svezzamento.