Febbre in estate senza altri sintomi: ecco a cosa fare attenzione

Febbre neonati
Febbre in estate: cause

La febbre, è la più comune risposta del sistema immunitario quando si verifica un’alterazione nell’organismo. In particolare, la febbre, si manifesta nei periodi freddi, quando la diffusione di infezioni causate da virus e batteri è più alta anche grazie agli ambienti chiusi. La febbre in estate, è sicuramente più anomala, ma è possibile che la temperatura nei neonati e nei bambini in particolare, subisca un rialzo, ed è possibile che la stessa, si presenti senza alti sintomi.

Solitamente, la febbre asintomatica, è l’espressione di un’infiammazione virale delle vie aeree superiori. Anche in estate, la trasmissione dei virus e batteri è molto comune: il contatto, la saliva, la vicinanza che consente la trasmissione aerea; dunque anche in estate cosi come in inverno, per ovviare al contagio sarebbe necessario cercare di seguire il protocollo classico di convalescenza, che prevede che il paziente, attenda circa 48 ore senza febbre prima di poter entrare in contatto con altre persone.

I bambini, ed in particolare i neonati, sono particolarmente soggetti alla febbre asintomatica, che in estate come sottolineato sopra è molto comune: una delle cause principali dell’aumento della temperatura in estate è il caldo stesso. Gli eccessivi sbalzi di temperatura e il sudore, possono apportare una difficoltà dell’organismo di stabilizzare la temperatura, che tende ad aumentare. Altra causa, è il colpo di calore, che impedisce all’organismo di termo-regolarizzarsi; inoltre la scarsa idratazione, può apportare uno scompenso che può determinare l’aumento della temperatura.

Dunque la febbre in estate, non associata ad infiammazioni e/o infezioni, che comportano mal di gola, raffreddamento, rush cutaneo, disfunzioni gastro-intestinali, è comunque scatenata da precisi fattori, ed è inoltre molto comune. E’ importante prestare attenzione alle correnti d’aria e assicurarsi che il neonato sia sempre perfettamente asciutto. I bambini in estate, vanno lavati e rinfrescati più volte e idratati in modo costante.
Inoltre, bisogna tenerli sempre in un ambiente fresco e ventilato, anche di notte. Evitare di farli uscire nelle ore più calde, ed esporli al sole nelle ore più calde. La temperatura va misurata costantemente, e l’antipiretico va utilizzato solo nel caso in cui quest’ultima sia molto alta.

In caso di febbre alta, soprattutto se si tratta di neonati, è sempre preferibile consultare un pediatra; solitamente se la febbre è causata da un’infezione, si procede con una terapia antibiotica, ma questo, non è sempre facile da stabilire, per cui molto spesso, si attende che la stessa passi da sola. Prendere delle misure precauzionali in estate per evitare che i neonati contraggano la febbre, è molto importante soprattutto per evitare ricadute e per facilitare il rafforzarsi del sistema immunitario.