Yogurt ai bambini più piccoli: ecco quali sono i più indicati e naturali

yogurt per bambini
Come scegliere lo yogurt per bambini

Lo yogurt è un alimento salutare, ricco di probiotici naturali utili per la flora batterica dell’intestino. Sono ricchi di frutta, per cui, contengono un elevato quantitativo di fibre e di vitamine. E’ un alimento molto nutriente e benefico, ma è, allo stesso tempo ricco di zuccheri, per cui, non può essere inserito nel piano alimentare dei bambini durante la fase dello svezzamento.

Gli yogurt più naturali e meno zuccherosi, sono quelli indicati per i bambini. Per scegliere quello giusto, basterà leggere le etichette e valutare il quantitativo di zuccheri e conservanti presenti all’interno del prodotto stesso, e valutare inoltre la provenienza del latte. In generale, i prodotti Made in Italy, rappresentano una garanzia, per cui, è consigliabile scegliere yogurt confezionati, che contengano il numero maggiore di ingredienti salutari.

Lo yogurt naturale per bambini, contiene il più del 40% di frutta, acqua, latte, fermenti lattici vivi, aromi naturali, correttore di acidità, zuccheri, addensanti. Generalmente la percentuale di zuccheri, non è molto alta, ma comunque essi sono presenti in tutti gli yogurt presenti sul mercato.

Il problema del quantitativo di zuccheri, in particolare durante lo svezzamento, ma anche in una fase successiva, è dato dalle conseguenze che questi possono causare, sia ai denti, sia al peso, determinandone un aumento notevole. Dunque, lo yogurt può essere inserito nel piano alimentare dei bambini, ma va comunque prestata attenzione al quantitativo, e agli altri alimenti ricchi di zuccheri.

Lo yogurt è un ottimo spuntino, nutriente e salutare, e può essere mangiato a merenda, nel pomeriggio, tre volte a settimana; dunque, la dieta dei bambini, deve essere sempre varia, cosi da abituare l’organismo a ricevere tutte le sostanze di cui necessita. In questo modo, anche gli zuccheri potranno essere controllati.

Per essere considerato un alimento del tutto benefico, lo yogurt, deve essere al 100% naturale, per cui nessun prodotto confezionato presente nei banco-frigo, potrà essere considerato tale. Lo yogurt può essere anche preparato in casa, con pochi semplici ingredienti.

  1. Il latte va fatto bollire in una pentola di 5 litri; solitamente si lascia bollire un litro e mezzo di latte per 15 minuti circa. Una volta giunto ad ebollizione, il latte andrà velocemente freddato, riponendo la pentola nel lavandino, contenente acqua fredda.
  2. Il latte dovrà raggiungere una temperatura di 38 gradi al massimo cosi da lasciare che i fermenti restino vivi.
  3. Miscelare altro latte e versare tutto in un contenitore con la chiusura ermetica.
  4. Infornare a 30/40 gradi per circa tre ore, e controllare ogni tanto la consistenza dello yogurt.
  5. Girare per renderlo cremoso, cosi da eliminare i grumi che potrebbero fermarsi.
  6. Conservare in frigo e utilizzarlo anche come base per fare altri yogurt.