Pastina al cavolfiore: più apprezzata di quanto pensi

Cavolfiore per lo svezzamento
Pastina con il cavolfiore

Lo svezzamento arriva intorno ai sei mesi. Nel piano alimentare del neonato, si inseriscono diversi alimenti, che gradualmente verranno integrati da diversi sapori. Nei primissimi mesi dello svezzamento, vengono inseriti solo gli omogeneizzati di frutta e verdure. Anche la mela e la pera grattugiata e poi frullata, è particolarmente gradita dai neonati che amano i sapori freschi e tendenzialmente dolciastri. La pastina condita con olio e qualche verdurina frullata, viene inserita nel piano alimentare del neonato in un secondo momento, perché è necessario abituare il palato ai sapori in modo graduale. La pastina al cavolfiore, è più apprezzata di quanto si possa pensare dai bambini.

Il cavolfiore, è assolutamente benefico: contiene vitamine, antiossidanti, Sali minerali; molto spesso però il suo sapore non è particolarmente amato, per questo si consigliano un paio di ricette. Gli ingredienti per preparare la pastina al cavolfiore sono: olio, pastina (preferibilmente i semini per l’infanzia), brodo vegetale, e parmigiano grattugiato, cipollina. Bollire il cavolfiore e poi passarlo (solo per insaporirlo nell’olio con la cipollina); passare il cavolfiore in un frullatore fino ad amalgamare il composto, e versare tutto nell’acqua, aggiungendo il brodo vegetale e la pastina. Portare ad ebollizione e servire con una spolverata di parmigiano fresco.

La pastina con il cavolfiore, si può preparare anche intorno agli 8/9 mesi in questo modo: prendere piccole cime di cavolfiore, tagliarle a pezzettini e versarle in una pentola per cuocerli, calcolando circa dieci minuti. In seguito, versare la pastina per l’infanzia, e cuocere per il tempo necessario. Scolare il tutto lasciando un po’ d’acqua di cottura e poi versare tutto in un piatto. Condire con un cucchiaino di olio di oliva fresco e del formaggio grattugiato.

Per i bambini più grandi, si può preparare la pastina con il cavolfiore, senza passarli e aggiungendo qualche piccolo ingrediente per insaporire il piatto: Il primo step è versare un filo d’olio in una pentola antiaderente, e favi dorare un paio di spicchi d’aglio; intanto bisogna lavare il cavolfiore e tagliarlo a pezzi per poi versarlo nella padella e farlo cuocere. Aggiungere l’acqua per facilitare la cottura e il sale. Di tanto in tanto è necessario premere il composto per renderlo più cremoso; Aggiungere la pasta e un filo d’olio, e attendere la cottura. Ovviamente tutto dovrà essere insaporito dal formaggio e volendo da un pizzico di peperoncino, anche se per i bambini, è sconsigliato.

La pasta al cavolfiore, camuffata con aromi, passata e resa cremosa, è molta amata dai bambini, che sin da piccoli imparano ad apprezzare questo piatto salutare ben volentieri!