E’ giusto che il bambino giochi con il cibo?

bambini e cibo
Bambini che gioano con il cibo

Lo svezzamento è una fase molto importante della vita del neonato: affinchè il passaggio dal latte materno alla pappa avvenga serenamente e in modo del tutto naturale, è consigliabile che il bambino venga lasciato libero di sperimentare. Il bambino dovrà abituarsi a sperimentare continuamente nuovi sapori, che entreranno gradatamente a far parte di un piano alimentare completo.

E’ durante il periodo dello svezzamento che si realizza un passaggio fondamentale, quello della familiarizzazione con il cibo. Il bambino inizia a sperimentare nuovi sapori, tocca e afferra il cibo con le manine per portarlo alla bocca. Il toccare il cibo con le mani, fa parte della fase di sperimentazione: il tatto è uno dei cinque sensi che il bambino tende a sviluppare nella fase dello svezzamento, per cui il bambino, sente la necessità di toccare, lasciare, impugnare, stringere.

I bambini, devono giocare col cibo, anche se molte mamme, preferiscono educarli a non sporcarsi, e a non utilizzare le mani per portare il cibo alla bocca. In ogni caso, questo è un processo del tutto fisiologico, che appartiene a questa precisa fase. Il bambino, nella prima fase dello svezzamento, non è abituato ad afferrare i cucchiai, per mangiare le pappine: non esiste ancora familiarità con questo strumento e non esiste familiarità col cibo. Inoltre a sei mesi, i bambini sono privi di coordinazione, per cui non riescono ad associare in modo immediato il cucchiaio a strumento utile per portare il cibo alla bocca.

I bambini sentono la necessità di sperimentare, conoscere ed esplorare gli spazi e le cose che li circondano, anche i cibi; per questo motivo, portano gli omogenizzati, le pappe, i passati di verdure e di frutta alla bocca con le mani. Questa fase di sperimentazione non va saltata, perché per i pediatri, è molto educativa, e del tutto fisiologica. Assecondare il bambino in questo processo significa aiutarlo a crescere e a capire con cosa a che fare. Anche la consistenza dei cibi e la differente preparazione, è per lui motivo di conoscenza e dunque di sviluppo.

Per evitare che la pappa venga del tutto dispersa, o utilizzata per sporcare, è consigliabile di lasciare che il bambino giochi con la pappa a fine pasto, quando lasciandogli il piatto, può giocarci toccarlo e sporcarsi. Nella fase dello svezzamento, i lavaggi delle tutine e dei completini aumentano, non solo per questo particolare cambiamento; dunque per evitare di dover cambiare il bambino ad ogni pasto, si consiglia di utilizzare grossi bavagli, e tovagliette.