Come rendere appetitosi i legumi nello svezzamento

Legumi
I legumi sono indispensabili nello svezzamento

La fase dello svezzamento, è considerata molto delicata, sia per la neomamma che per il suo bambino. Quest’ultimo, deve distaccarsi dal seno materno e quindi dall’insieme di componenti che rendevano l’allattamento un momento di ricongiungimento tra la madre ed il proprio figlio. Anche il gusto cambia durante lo svezzamento, poiché si passa dal latte materno, ad una serie diversa di sapori che costituiranno l’alimentazione giusta per favorire la crescita del bambino. Tra gli alimenti più difficili da inserire all’interno di un programma alimentare di svezzamento, i legumi, rappresentano la tipologia di alimento meno apprezzata.

L’alimentazione durante lo svezzamento è varia e la scelta dei cibi, cambia di mese in mese. Molti alimenti vengono introdotti solo dopo alcuni mesi nel piano alimentare; questo per favorire l’abitudine del bambino ai diversi sapori in modo graduale e dell’organismo ad un nuovo processo di metabolizzazione. Alcuni alimenti infatti, non vengono digeriti con facilità, per cui vengono inseriti nello svezzamento, solo dopo alcuni mesi. Un esempio, sono proprio in legumi.

I legumi sono ricchi di proteine,minerali e aminoacidi, e sono quindi notevolmente benefici per cui è da ritenersi opportuno inserirli in un programma alimentare completo ed equilibrato. Tra i primi legumi scelti per l svezzamento, le lenticchie ed i piselli, sono i legumi più scelti: le lenticchie necessitano di una cottura abbastanza rapida, priva di ammollo; lo stesso per i piselli che però a differenza delle lenticchie necessitano di una cottura più intensa e lunga. Al decimo mese circa, possono essere introdotte altre tipologie di legumi, come i fagioli e ceci.

I legumi sono molto proteici, per cui non vanno abbinati alla carne, ma vanno sostituiti ad essa. Possono sposarsi perfettamente con le verdure, come le carote, la zucca, con il farro, la zucca e insaporite con alcune spezie che possano renderli più gustosi. E’ sempre consigliabile passare più volte cosi da creare una vellutata di legumi e verdure, che sia gustosa, facile da ingerire durante lo svezzamento ed anche invitante dal punto di vista visivo.

Il rifiuto nei confronti delle verdure è frequente, e per questo, è preferibile introdurre pochi legumi alla volta, insaporendoli e accompagnandoli con alcune pietanze più gustose cosi da rendere il piatto più invitante e appetitoso. Fare più tentativi anche dopo i primi rifiuti è sempre preferibile, inserendo i legumi almeno due volte a settimana, dal momento in cui vengono introdotti nel piano alimentare del bambino.