E’ vero che dormire aiuta i neonati a crescere?

Sonno bambini
Il sonno aiuta i bambini a crescere

Dormire aiuta i neonati a crescere: lo afferma uno studio condotto dalla “National Sleep foundation”, che ha condotto degli studi sul sonno dei bambini e sulla stretta correlazione esistente tra le ore di sonno e la crescita. Il sonno influisce sullo sviluppo fisico e mentale dei neonati, oltre che su quello emotivo. Per le prime sei settimane di vita, il riposo dei neonati sarà irregolare: le fasi di sonno e veglia si alternano continuamente in modo incostante, e sono strettamente correlate alle poppate, e agli stimoli esterni a cui il neonato sarà sottoposto. Dopo questa parentesi temporale, il sonno tenderà a regolarizzarsi, diventando più routinario.

L’assenza di sonno dunque, influisce non solo sugli adulti ma anche sui neonati, per cui è importante cercare di rispettare una routine precisa, volta a ripristinare costantemente un equilibrio tra sonno e veglia.

Per stabilizzare il sonno dei bambini, fortemente irregolare nei primi mesi di vita, bisogna creare delle abitudini che favoriscano il sonno stesso: è importante che il piccolo sia perfettamente a suo agio tra le braccia della madre o del padre, o della figura familiare a lui più prossima. La stanza in cui dovrà dormire, dovrà avere una temperatura media, né particolarmente calda, né troppo fredda e/o umida.

Per fornire affermare la tesi che dormire aiuta i neonati a crescere, è stato chiesto ai genitori di un numero campione di neonati, di effettuare delle registrazioni quotidiane, sull’alternanza del sonno veglia e sul numero delle ore totali di sonno. Inoltre i genitori dovevano registrare la durata del sonno, ogni singola volta, di giorno e di notte. Lo studio è stato condotto su neonati a partire di due mesi, perfettamente sani, con un ritmo di sonno approssimativamente costante.

Contemporaneamente a queste registrazioni, venivano effettuate delle misurazioni dell’altezza dei neonati: il risultato del test fu effettivamente sorprendente; tutti i neonati che dormivano più ore rispetto al sonno notturno, e che facevano lunghi riposini pomeridiani, crescevano più velocemente. Esiste dunque una correlazione tra dormire e la crescita. L’aumento della lunghezza dei neonati, è dunque legato al sonno stesso, e al numero di ore in cui un bambino dorme.

Durante la prima fase del riposo infatti, l’ormone della crescita è parecchio attivo, per cui, anche se di pochissimo, si potrà registrare un aumento della lunghezza del piccolo. Per i bambini che dormono poco, e che hanno un sonno irregolare, è importante cercare di stabilire degli orari e di creare delle condizioni favorevoli al rilassamento.