Consigli utili per proteggere il neonato dal caldo

Caldo
Tutelare i neonati dal caldo

Il caldo eccessivo, può causare diversi fastidi o problemi al neonato. E’ necessario prestare molta attenzione alle temperature, all’esposizione al sole, alla sudorazione del neonato, che non è in grado di manifestare il suo disagio se non attraverso il pianto. Il caldo, e l’alternarsi delle temperature, rappresentano un pericolo per la salute del neonato perché a differenza di un adulto, il corpo di un bambino fatica all’immediato e continuo adattamento a temperature diverse. Sono gli sbalzi di temperatura a causare raffreddore, problemi all’apparato respiratorio, febbre. Proteggere i neonati dal caldo è dunque fondamentale per la loro salute essenzialmente.

Una delle prime regole per proteggere il neonato dal caldo, è quella di evitare di uscire nelle ore più calde della giornata. In città, piuttosto che al mare, è consigliabile uscire nelle prime ore del mattino, quando l’aria è più dolce e tiepida ed il caldo meno intenso, cosi come è consigliabile uscire nel tardo pomeriggio, al tramonto e la sera. Sono sconsigliate le ore più calde, -da mezzogiorno alle sedici-, dove il sole è estremamente caldo, e qualsiasi tipo di protezione non basterebbe ad apportare frescura al bambino.

Nei luoghi chiusi, è sempre consigliabile creare penombra, oscurando parzialmente gli infissi; possono essere utilizzati ventilatori e condizionatori, a patto che questi vengano regolati sempre in relazione alla temperatura esterna e che non vengano direzionati direttamente sul neonato. Bisogna creare un ambiente fresco, ma che non abbia uno scarto termico eccessivo rispetto alla temperatura esterna. Lo stesso vale per l’aria condizionata in macchina, che va tenuta bassa, e con un finestrino aperto, cosi che la temperatura si stabilizzi, trovando un equilibrio tra caldo e freddo.

Una delle problematiche più comuni relative al caldo è la disidratazione: la sudorazione, comporta un eccessiva sudorazione, che comporta a sua volta una mancanza di liquidi. Per reintegrarli, è necessario dissetare il bambino con la poppata, o con dell’acqua tra una poppata e l’altra. Se fa particolarmente caldo, il numero delle poppate tenderà ad aumentare, in quanto il primo latte è sempre più liquido e meno sostanzioso ma più dissetante. La sudorazione del neonato andrà controllata costantemente in particolare durante il sonno: se il bambino è sudato dietro la nuca, bisognerà lavarlo e cambiarlo, mentre se la nuca si presenta fredda, sarà necessario coprirlo.

Per proteggere il neonato dalle scottature, è consigliabile utilizzare la crema protettiva fattore cinquanta, che scherma i raggi solari, lasciando la pelle del neonato morbida e perfettamente idratata. Proprio a causa del caldo, è consigliabile vestire i bambini con abiti di lino, di colori chiari, utilizzare sempre un cappellino di cotone per proteggere la testa e lavarli più spesso per eliminare il sudore eccessivo.