Bilinguismo: imparare due lingue dal pancione!

musica gravidanza

Parlare ai bambini nel pancione è molto importante, molte mamme fanno ascolar loro la musica. Gli esperti lo definiscono una forma di apprendimento di base che il bambino nascendo si porterà dietro in tutta la fase dello sviluppo. Oggi però, vogliamo parlarvi di come è possibile imparare due lingue dal pancione!

E’ chiara a tutti l’importanza di comprendere e parlare una lingua come l’inglese. Ti apre le porte nel mondo del lavoro ma è utilissima anche quando s’intende viaggiare. In qualità di genitori o futuri genitori, sicuramente desiderate che vostro figlio impari una lingua straniera. Ma come fare ad agevolare l’apprendimento?

Fortunati i bambini che nascono in famiglie miste, dove mamma parla una lingua e papà un’altra. Subito si confrontano con due lingue differenti e crescendo saranno più predisposti ad apprenderne di nuove.

Non tutti però nascono in una situazione simile. Cosa potete fare voi, per aiutare vostro figlio ad apprezzare le lingue straniere? Secondo uno studio condotto da alcuni ricercatori del Max Planck Institute of Psycholinguistcs e pubblicato poi su Royal Society, imparare le lingue nel pancione è possibile, anche se non nel senso proprio del termine.

Sono stati presi in osservazione alcuni adulti originari della Corea, adottati però da bambini da alcune famiglie olandesi. Persone che, con la cultura d’origine, non avevano contatti rilevanti. Quando però si sono trovati a imparare il coreano, ecco che erano più ricettivi rispetto agli altri compagni di classe cresciuti e nati in Olanda.

Sia gli individui che erano stati adottati dopo solo sei mesi, sia quelli che sono stati adottati dopo diciassette mesi, hanno avuto buoni risultati. La cosa interessante è che, nonostante i secondi sono stati esposti per un periodo più lungo alla lingua coreana, hanno avuto gli stessi risultati dei primi. In poco tempo sono riusciti a imparare tutti sonorietà molto complicate della loro lingua nativa.

In pratica quando un bambino ascolta una lingua straniera nel pancione, dopo è più predisposto a impararla perché una traccia ne resta nella sua memoria. Da grande riesce a riconoscere e pronunciare meglio i suoni rispetto a chi non c’è mai entrato in contatto.

Meglio ancora se al piccolo viene insegnata subito la nuova lingua, perché l’apprendimento nei primi anni di vita è migliore. Anche da adulto lo stimolo viene comunque riattivato, seppur in modo migliore.

Come sfruttare tutto questo? Potete aiutare il vostro bambino a imparare le lingue nel pancione. Se desiderate insegnarli l’inglese ad esempio, ascoltate molte canzoni in inglese oppure ascoltate trasmissioni in questa lingua. Se viene esposto a questi suoni, dopo sarà più predisposto a impararli e per lui risulterà molto più facile.

Sapevate che i bambini bilingue hanno una miglior capacità di apprendimento? Sono stati presi in esame da alcuni ricercatori 16 bambini, alcuni bilingue altri monolingue. Attraverso la magnetoencefalografia hanno visto come nei ragazzi del primo gruppo la risposta della corteccia prefrontale e orbitofrontale è migliore. Entrambe in parte regolano la funzione esecutiva, cioè un miglior apprendimento e problem solving.

Insomma, non avete davvero scuse! Iniziate da subito a insegnare al vostro bambino una seconda lingua, non potrà far altro che ringraziarvi in futuro per le numerose strade che lo avete aiutato ad aprirsi!