Bruciore e prurito intimo durante la gestazione: cause e rimedi

Bruciore e prurito
Bruciore in gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo subisce una serie di alterazioni, causate dagli sbalzi ormonali e dall’aumento di peso. Le più comuni alterazioni sono: la maschera gravidica che si manifesta con la comparsa di alcune macchioline sulla pelle del viso e del corpo; la comparsa di vene e capillari dilatati ed in evidenza, piedi gonfi, smagliature sull’addome, sulle gambe e sulle braccia. Queste sono solo alcune delle alterazioni, che possono essere considerate fisiologiche; ci sono poi dei fastidi che possono manifestarsi sempre a causa delle alterazioni ormonali o per diverse altre cause, tra cui il bruciore ed il prurito intimo.

La zona genitale infatti, è estremamente delicata e spesso esposta ad infezioni ed infiammazioni che possono esser causate da fattori plurimi, tra cui le alterazioni ormonali in gravidanza. Spesso il prurito e il bruciore possono essere accompagnati da perdite copiose, queste ultime, sono preoccupanti se sono di colore biancastro e sono inodori; se invece emanano un cattivo odore e sono di colore giallastro-verdognolo, o rossastre, o grigie, possono indicare una seria infezione. Accade che durante la gravidanza, i livelli di estrogeni e di progesterone aumentano, causando un aumento dell’acidità del Ph. Questa condizione, crea la proliferazione dei batteri causando la comparsa di infezioni come la Candida e diverse altre infiammazioni delle zone intime.

Durante a gravidanza, molto comune è la candidosi, che si manifesta con perdite di colore grigiastro molto abbondanti accompagnate da cattivo odore, prurito, bruciore durante la minzione, gonfiore della parte esterna dei genitali; generalmente questa condizione, dalla proliferazione di batteri causati da un fungo che si trova nell’intestino. Oltre alla candidosi che è più grave oltre che maggiormente fastidiosa, durante la gestazione, il bruciore e il prurito intimo, possono essere causati da una vaginite; in questo caso, le cause possono essere diverse tra cui l’utilizzo di uno specifico detergente intimo, biancheria inadeguata, alcuni cibi e bevande in particolare che possono causare bruciore in particolare.

La sensazione di bruciore intimo durate la gravidanza può essere causata anche da una cistite che determina inoltre anche fastidio durante la minzione. I trattamenti per il bruciore ed il prurito vaginale sono diversi: è consigliabile sempre rivolgersi al proprio medico per un tampone che individuerà il ceppo batterico. A seconda della causa, saranno prescritti antimicotici, antibiotici e probiotici che potranno riequilibrare la flora intestinale. Inoltre è consigliabile usare delle lavande interne e dei prodotti specifici per l’igiene intima. Anche creme lenitive a base di camomilla e malva, e la vitamina C, potranno aiutare a allentare il bruciore intimo.