Quando una mamma è troppo apprensiva? I cinque segnali

Mamma pprensiva
Quando le mamme sono troppo apprensive

Quello di madre, è per una donna il compito più complesso in assoluto: la madre ricopre un ruolo di responsabilità nei riguardi del proprio figlio, responsabilità nel crescerlo, nel proteggerlo, nell’educarlo. Essere madre è un dono, perché per una donna non esiste legame più importante e veritiero di quello che la lega al proprio bambino, ma allo stesso tempo, la complessità del suo compito spesso comporta una sere di paure che comportano come unica conseguenza un atteggiamento estremamente apprensivo. Quali sono i segnali che definiscono una mamma troppo apprensiva?

1) Le mamme troppo apprensive hanno sempre un atteggiamento ansiogeno nei riguardi dei propri figli. Sono sempre vigili, attente osservatrici. Sono completamente proiettate sulla vita dei loro figli, su come si muovono, su cosa fanno. Il loro è un atteggiamento iper-protettivo, che spesso rasenta la severità proprio a causa del fatto che il loro istinto è quello di proteggere da qualsiasi cosa in qualunque momento. Spesso una mamma troppo apprensiva, è riconoscibile anche dalla gestualità, dal raggio d’azione del suo sguardo, nel quale si trova sempre suo figlio, o anche dal modo di relazionarsi a lui.

2) Una mamma troppo apprensiva, tenta di proteggere suo figlio a tutti i costi, violando la sua autonomia. Ogni madre istintivamente, tende a proteggere il proprio bambino, cercando di sintonizzarsi con lui costantemente cercando allo stesso tempo di tutelarlo da tutto ciò che potrebbe danneggiarlo, sia dal punto di vista psicologico che dal punto di vista fisico.

Il problema sorge quando le madri valicano il limite che divide la personalità e dunque l’Io del bambino dalla propria. Cosi facendo, bloccano ogni possibilità di crescita del bambino, che invece tenta di sperimentare, conoscere, esplorare toccare; una mamma apprensiva, pone un confine tra suo figlio e lo spazio, confine che è rappresentato da se stessa che funge da filtro con il mondo.

3) La mamma apprensiva, evita al piccolo la frustrazione: se il bambino in qualche modo sta per fallire, la madre, tenta di evitare suddetto fallimento, cercando di fare in modo di prevenirlo, o di evitarlo, appunto. L’iperprotettività, porta le madri a vietare la partecipazione del proprio figlio ad alcuni eventi, o di arginare il fallimento inculcandogli idee del tutto errate. Se in alcuni settori i bambini potrebbero non eccellere, la mamma apprensiva cerca di ovviare a questa condizione, isolandolo piuttosto da quel contesto o da quella condizione.

4) La mamma apprensiva controlla le amicizie dei figli scegliendo per lui/lei. In realtà i bambini devono avere la possibilità di scegliere chi frequentare in modo libero, commettendo anche degli errori di valutazione che potranno portarli a delusioni drammatiche, ma che insegneranno loro qualcosa. L’io della persona si forma anche attraverso un percorso di prove ed errori.

5) La mamma apprensiva è molto presente e spesso invadente. I figli non possono avere segreti, spazi privati una loro intimità. Donne sui generis, tentano dunque di violare la privacy di uno spazio che è effettivamente unico e privato, commettendo un errore molto grave nell’educazione del proprio figlio.