Ecco i prodotti anticellulite che si possono usare anche in allattamento

Prodotti anticellulite
Creme anticellulite in allattamento

Durante l’allattamento, è molto importante prestare attenzione ai prodotti e ai cosmetici che si utilizzano, in quanto attraverso l’epidermide, l’organismo assorbe diverse sostanze, che però durante la gravidanza e l’allattamento potrebbero risultare tossiche. Alcuni prodotti anticellulite e alcune creme, una volta applicate, agiscono penetrando fino al derma, senza oltrepassarlo; i principi attivi contenuti in questi prodotti dunque, non riescono a raggiungere la circolazione sanguigna, per cui, non inficiano in alcun modo sull’allattamento.

I prodotti anticellulite, comprendono una vastissima gamma di creme snellenti, drenanti e tonificanti, e di fanghi, che vengono applicati direttamente sulla zona interessata, migliorando il tessuto cutaneo e rendendolo visibilmente più tonico, liscio e compatto. La maggior parte delle creme anticellulite, possono essere utilizzate durante l’allattamento, perché contengono essenze naturali che non penetrano oltre il derma.

Non tutti i prodotti anticellulite sono uguali: alcune creme, contengono tiroxina e triiodotironina, due sostanze che oltrepassano il derma e penetrano nel sangue e che vengono assorbite anche dal latte materno, e che sono dunque dannose in fase di allattamento. Queste due sostanze, sono ormoni naturali, prodotti dal corpo, che servono a combattere gli inestetismi della cellulite, ma che possono risultare dannosi per il bambino che potrebbe assorbire queste sostanze proprio mediante l’allattamento.

Tutti gli olii naturali, in particolare l’olio alle mandorle dolci, è consigliato per contrastare l’effetto buccia d’arancia, poiché non solo ha proprietà emollienti ma è anche un elasticizzante, che tona tono alla pelle e previene la formazione delle smagliature. L’olio alle mandorle dolci è utilizzato anche in gravidanza ed è rientra tra i prodotti anticellulite. Oltre agli olii, ci sono una serie di creme a base naturale, alla caffeina, o alle erbe, che idratano e favoriscono l’eliminazione delle tossine e che riducono notevolmente l’effetto pelle a buccia d’arancia.

A favorire la formazione della cellulite, contribuiscono una serie di fattori, tra cui quelli genetici, la mancanza di attività fisica, scompensi nella circolazione sanguigna, cattive abitudini alimentari, aumento di peso. In gravidanza, le probabilità di comparsa della cellulite aumentano a causa del peso e della difficoltà di muoversi che aumenta con l’aumentare del peso del pancione. E’ consigliabile però evitare le creme a base di ormoni, mentre è consigliabile utilizzare fanghi e olii addolcenti, o anche un massaggiatore che stimoli la circolazione e che allevi anche il senso di pesantezza alle gambe, che proprio a causa del peso, tendono a gonfiarsi.

Tutte le creme presenti sul mercato a base di pepe rosa, di alghe marine, di caffeina, e ricche di vitamine A, E e K, sono perfettamente indicate anche in allattamento perché sono a base naturale.